News

Nadella (Microsoft): l’AI diventerà mainstream in “mesi” non anni

Ecco cinque approfondimenti condivisi dal Ceo di Microsoft al World Economic Forum di Davos [...]
Pierluigi Sandonnini

giornalista

Microsoft Nadella
  1. Home
  2. News
  3. Nadella (Microsoft): l’AI diventerà mainstream in “mesi” non anni

Per il CEO di Microsoft, Satya Nadella, l’AI subirà una rivoluzione “nell’arco di mesi”, rispetto ai decenni necessari affinché Internet, il cloud e le tecnologie mobili si diffondessero ampiamente a livello globale. Lo ha affermato nel corso di un colloquio con Klaus Schwab, presidente del World Economic Forum di Davos. Nadella ha parlato di AI, metaverso, calcolo quantistico, lavoro ibrido e sicurezza informatica.

Cinque focus sul futuro dell’AI

Ecco cinque approfondimenti di Nadella sul futuro della tecnologia:

  1. L’intelligenza artificiale è all’inizio di una nuova curva a S, che segnala una rapida crescita in futuro

Il ciclo di vita tecnologico è spesso rappresentato lungo una curva a S: inizia con la crescita; quindi, accelera in una crescita esponenziale fino a quando non matura e si stabilizza. “Abbiamo essenzialmente l’emergere di un insieme completamente nuovo di tecnologia, che penso sarà una rivoluzione”, ha detto Nadella.

Internet ha impiegato 30 anni per diventare mainstream a livello globale, mentre il cloud e il mobile hanno impiegato 15 anni. Per quanto riguarda l’intelligenza artificiale, ”stiamo parlando di mesi”, ha detto.

Nadella ha citato il caso di Andrej Karpathy, ex direttore del pilota automatico di Tesla, che ha twittato di aver usato Copilot di github per scrivere l’80% del suo codice. (Copilot è stato citato in giudizio per presunta violazione del copyright).

Nel frattempo, il Ceo di Microsoft Nadella ha detto di aver visto una demo di un agricoltore in India che accede a un programma governativo parlando con un bot addestrato da GPT in un’app nella sua lingua regionale…

Questi due sono esempi dell’ampia portata dell’AI, ha affermato.

WHITEPAPER
Le strategie che fanno bene al business e alla cyber security
Intelligenza Artificiale
Sicurezza

2. L’informatica quantistica è ancora lontana, ma si verificano nuove scoperte

Microsoft sta costruendo un computer quantistico generico, che ha bisogno di un numero sufficiente di qubit stabili. ”Non è qui oggi, ma lo stack software che deve essere costruito per la quantistica viene costruito attivamente”, ha detto Nadella. ”Il fatto che sia possibile simulare algoritmi quantistici sul classico è un punto di cui possiamo effettivamente iniziare a beneficiare”.

3. il metaverso introdurrà nuove capacità in settori come l’istruzione

La combinazione di metaverso e intelligenza artificiale consentirà alle persone di imparare con gli altri attraverso lo spazio e il tempo, ha detto Nadella. Inoltre, avere uno strumento di codifica AI come Copilot di GitHub nel mix trasformerà l’istruzione in quanto aiuta a ”diagnosticare l’errore concettuale che uno studente sta facendo proprio quando lo fa e quindi aiutare a superarlo”.

”Questa nozione di collaborazione e apprendimento insieme è dove possiamo fare un vero salto in avanti”, ha aggiunto.

4. La fiducia zero è la chiave per una migliore sicurezza informatica

Una politica di sicurezza informatica zero-trust è il modo migliore per proteggersi dagli aggressori informatici. ”Il modo migliore per avere sicurezza è presumere la violazione e poi pensare alla tua difesa”, ha detto Nadella. Ha poi ammesso che dire zero trust è ”una specie di paradosso”.

Alla domanda su come le aziende possono prepararsi per il continuo assalto degli attacchi informatici, Nadella ha detto di utilizzare il cloud. ”Uno dei modi per essere sicuri è non combattere da soli”.

Utilizzando un provider cloud, le aziende avranno accesso a infrastrutture moderne e un ambiente ”adatto” alla lotta contro i criminali informatici, ha aggiunto.

5. Le aziende stanno ancora trovando il giusto equilibrio per il lavoro ibrido

Il mondo aziendale non tornerà al 2019 pre-pandemia e nemmeno il posto di lavoro assomiglierà al 2020 quando nessuno si incontrava di persona. Tuttavia, tre anni dopo ”stiamo ancora imparando” a trovare l’equilibrio, ha detto Nadella.

Attualmente, c’è quella che lui chiama ”paranoia” della produttività: i leader aziendali si chiedono se i lavoratori siano veramente produttivi mentre i dipendenti sono convinti di stare dando il massimo possibile. La soluzione è “più dati e meno dogmi”, ha detto il Ceo di Microsoft Nadella. “I risultati contano. Concentrati sui risultati e riscopri nuovi modelli di lavoro di successo”.

WHITEPAPER
Rendi smart la tua azienda con due tecnologie inedite
Risorse Umane/Organizzazione
Smart working

 

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn