News

Robot: nel 2021 in Italia le installazioni hanno raggiunto il “massimo storico”

L'aumento è del 65%, a quota 14.083 unità nel 2021, l'anno di maggior successo nella storia del Paese, secondo il rapporto World Robotics. L'Italia è il secondo mercato di robot più ampio in Europa dopo la Germania [...]
Pierluigi Sandonnini

giornalista

robot Italia 2021
  1. Home
  2. News
  3. Robot: nel 2021 in Italia le installazioni hanno raggiunto il “massimo storico”

Massimo storico per le installazioni di robot in Italia nel 2021. Lo avevamo già annunciato in questo articolo basato sui dati di Siri Associazione Italiana di Robotica e Automazione e del Centro Studi Ucimu – Sistemi per Produrre. Ora arriva anche l’attestazione del rapporto World Robotics pubblicato a ottobre:  le installazioni di robot in Italia sono aumentate del 65% raggiungendo le 14.083 unità nel 2021, l’anno di maggior successo nella storia del Paese. L’Italia è il secondo mercato di robot più ampio in Europa dopo la Germania.

A tirare la volata è il settore dei metalli e dei macchinari: +44%

“A portare i risultati del 2021 sono stati gli effetti del recupero dalla pandemia di Covid19 e gli acquisti precedenti dovuti a una riduzione dei crediti d’imposta nel 2022”, afferma Marina Bill, presidente della Federazione internazionale di robotica. “Il Paese aveva visto diversi anni di forte crescita e la pandemia non ha ostacolato la domanda di robot”.

La maggior parte delle installazioni nel 2021 sono state nel settore dei metalli e dei macchinari: 2968 unità (+44%), pari al 21% del totale delle installazioni. Negli ultimi anni le installazioni in questo settore sono notevolmente aumentate. Le installazioni nel settore dei prodotti metallici sono aumentate del 27% per arrivare a 1580 unità. Il segmento dei macchinari industriali ha registrato un tasso di crescita dell’82%, pari a 1265 unità.

Robot Italia 2022

WHITEPAPER
Cognitive Experience Center: ecco l'AI che può davvero supportare i tuoi operatori!
Intelligenza Artificiale
Networking

Nel 2021 la domanda del settore automobilistico è diminuita del 4%, 1146 unità. I produttori di automobili hanno installato 320 robot (-26%). I fornitori di parti per l’automotive tagliano le loro installazioni del 13% per arrivare a 669 unità. Il settore food and beverage è diventato un importante cliente dei robot industriali in Italia negli ultimi anni. Le installazioni annuali hanno superato per la prima volta le 1000 unità nel 2019 e ha raggiunto un nuovo livello di picco di 1199 unità (+18%) nel 2021. La quota di questo settore era il 9% dei robot installati in Italia. Le installazioni di robot nel settore della plastica e dei prodotti chimici hanno rappresentato il 7% del totale delle installazioni, ovvero 960 unità (+28%).

Outlook installazioni di robot in Italia

Nonostante la lieve riduzione del credito d’imposta per i beni di investimento in smart factory, le prospettive per i fornitori di automazione industriale rimangono ottime. Il regime di credito d’imposta è attualmente fissato fino al 2025 e il Recovery Fund dell’UE fornisce un sostegno supplementare agli investimenti. A causa della scarsità globale di fattori di input, in particolare componenti elettronici, la forte acquisizione di ordini del 2021 ha portato un arretrato ordini che dovrebbe essere azzerato nel 2022 e nel 2023.

 

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn