EVENTI

EduTech Challenges 2023, focus sull’AI



Indirizzo copiato

A Roma il 26 e 27 ottobre. Verranno presentati i dati nella ricerca esclusiva del Politecnico di Milano: oltre il 70% delle aziende ha già introdotto o introdurrà a breve l’AI all’interno dei processi lavorativi, opportunità per aumentare la produttività (49%) e il grado di innovazione dei servizi (52%)

Pubblicato il 25 ott 2023



Edutech Challenges

Seconda edizione di EduTech Challenges, in programma il 26 e 27 ottobre presso l’hub di Talent Garden al quartiere Ostiense di Roma. La Conference of the Future of Europe ideata e organizzata da Talent Garden, il principale attore europeo nel campo dell’istruzione digitale e punto di riferimento per coloro che desiderano rimanere al passo con le ultime tendenze nella formazione professionale.

Quest’anno il format prevede sia una sessione in plenaria, trasmessa in streaming, sia delle working breakfast, ad accesso su invito, con manager ed esperti per disegnare un nuovo white paper sul futuro della formazione aziendale da consegnare alla Commissione Europea. La conference si potrà seguire in presenza, presso la sede di Talent Garden in via Ostiense a Roma.

La Conference sarà aperta al pubblico nelle giornate del 26 ottobre (dalle 10.30 alle 18.30) e del 27 ottobre (dalle 11.30 alle 13.15). Sul sito dell’evento il programma completo, le modalità di fruizione dei panel e il link per registrarsi.

Edutech Challenges, riflettori puntati sull’AI

Come cambierà il mondo della formazione nell’era di ChatGPT e dell’intelligenza artificiale generativa? Quale è il modello di AI più adatto a una determinata azienda? Come sarà possibile trasferire in modo rapido ed efficace le competenze digitali che prevedono l’uso dell’AI ai propri dipendenti in grandi organizzazioni? E in tutto questo l’uomo – in particolare i docenti e i formatori – che fine farà? Quale sarà il suo ruolo in un futuro in cui avremo la tentazione di fare qualsiasi domanda a una macchina? In che modo l’AI ci renderà più produttivi e avrà un impatto sull’economia dell’Italia e dell’Europa?

“Edutech Challenges rappresenta l’occasione imperdibile di ascoltare gli esperti di tutto il mondo discutere le profonde trasformazioni in corso nell’intero processo di acquisizione di nuove competenze, in un’era in cui l’AI è protagonista – dichiara Davide Dattoli, fondatore di Talent Garden. “Forte dell’expertise internazionale nel campo dell’educazione digitale, Talent Garden si pone come guida nel fornire una visione chiara di come l’AI stia trasformando i paradigmi esistenti e come possiamo collettivamente plasmare la prossima fase di sviluppo. Durante EduTech Challenges 2023, gli esperti condivideranno le loro intuizioni sulle dinamiche di cambiamento nel mondo del lavoro e forniranno spunti preziosi ai responsabili HR e alle aziende presenti per affrontare le sfide e le opportunità che ci attendono. L’evento sarà una straordinaria opportunità di apprendimento, networking e collaborazione, in cui leader del settore, professionisti e appassionati potranno unirsi per affrontare i temi cruciali dell’evoluzione professionale nell’era di ChatGPT”.

EduTech Challenges 2023
Video Edutech Challenges

La ricerca del Politecnico di Milano

Cosa sta succedendo in Italia? Come stanno rispondendo – e come pensano di adattarsi – le imprese, i manager e i dipendenti a questa enorme rivoluzione innescata dall’intelligenza artificiale generativa?
Il tema è altamente discusso all’interno delle organizzazioni italiane come dimostrano i risultati della ricerca promossa per l’occasione da Talent Garden e Politecnico di Milano: per l’81% dei lavoratori intervistati l’AI cattura l’interesse e la curiosità mentre più del 70% delle aziende dichiara che ha già introdotto o pensa di introdurre a breve tecnologie basate su AI all’interno dei processi lavorativi.
Lo studio fotografa l’impatto che l’AI sta avendo sul mondo corporate, che vede in questa nuova tecnologia un’opportunità per aumentare il grado di innovazione dei prodotti/servizi (52%) e la produttività (49%).
Interessante notare come gli intervistati suggeriscono di aumentare la competitività delle aziende attraverso l’acquisizione di nuove competenze da parte dei suoi dipendenti. Se il 55% dei rispondenti si concentra sull’acquisizione di competenze tecniche, più del 35% pone l’accento su quelle trasversali (problem solving, pensiero critico e creatività) a dimostrazione che la componente umanistica gioca un ruolo fondamentale nell’uso dell’AI generativa, che da un lato è capace di imitare la creatività umana ma che dall’altro, per dare il meglio, ha comunque bisogno di input altrettanto creativi da parte dell’uomo.

EduTech Challenges, eventi e ospiti

EduTech Challenges sarà l’occasione per riflettere su quale sia il migliore modello di AI generativa per la propria realtà aziendale, quali sono i vantaggi nel suo utilizzo ma anche quali i rischi e gli errori da evitare, e come è possibile accedervi a costi accessibili.

Si esploreranno inoltre i vantaggi e i limiti dei deep fake per capire come una tecnologia, che viene vista con allarme e preoccupazione, in realtà può fare la differenza nel campo della formazione se gestita rispettando determinate regole e con buonsenso. Verrà presentata in anteprima la piattaforma ReAavat di Asc27, la start up romana specializzata in intelligenza artificiale, che permetterà a tutti di poter creare il proprio Avatar digitale grazie a un software all’avanguardia che, sfruttando la potenza dell’AI, cattura con una autenticità impeccabile l’essenza di una voce con solo 1 minuto di audio registrato come modello e 1 minuto di riprese video per la gestualità. Una volta creato il clone digitale, servirà solo inserire di volta in volta nel sistema il testo che l’avatar dovrà riprodurre, nella lingua originaria o in una infinità di lingue straniere senza difficoltà dal punto di vista di riprese e montaggi, e da dovunque ci si trovi.

La conference sarà aperta da un contributo speciale di Nick Clegg, president of Global Affair di Meta, che spiegherà come il metaverso e l’AI contribuiranno in futuro a un’istruzione e a una formazione “più umana” e soprattutto più efficace.


L’evento vedrà la partecipazione di istituzioni, aziende, startup, università e tutto l’ecosistema digitale italiano che dialogheranno per disegnare insieme il futuro del lavoro e della formazione in Europa. Tra questi i rappresentanti delle istituzioni:

  • Giuseppe Valditara, Ministro dell’Istruzione e del Merito;
  • Adolfo Urso, Ministro delle Imprese e del Made in Italy;
  • Lucilla Sioli, Director for Artificial Intelligence and Digital Industry della Commissione europea;
  • Brando Benifei, relatore dell’AI Act al Parlamento europeo;
  • Federico Menna, Chief Executive Officer at EIT Digital (European Institute of Innovation and Technology).

I super esperti di AI generativa:

  • Hrvoje Klapan, Director Sales E&O Leader Modern Work & Surface di Microsoft Western Europe, che racconterà quali sono le funzionalità di Copilot, il nuovo strumento che integra l’intelligenza artificiale generativa e Microsoft 365, consentendo agli utenti di migliorare la propria produttività e creatività e concentrarsi allo stesso tempo su compiti e attività più strategici;
  • Dan Hendrycks, Director e co-founder del Centro per l’AI Safety, una delle associazioni no profit più importanti al mondo in tema di etica e regolamentazione dell’AI. Hendrycks è anche consulente e supervisore di xAI, la nuova startup che Elon Musk ha creato “per comprendere l’Universo” attraverso l’uso dell’intelligenza artificiale;
  • Bassem Asseh, Head of Sales di Hugging Face, una delle startup più importanti al mondo in ambito di AI open-source. Con Asseh, in collegamento da Parigi, dialogherà Julien Groues, Country Manager per l’Italia di Amazon Web Services, una delle piattaforme di cloud computing che avrà un ruolo estremamente importante nel rendere i modelli di AI accessibili alle imprese che vorranno basare il proprio business su questa tecnologia.

Alla conferenza, condotta dalla giornalista del TG1 Isabella Romano, parteciperanno:

  • Raffaella Sadun, Charles E. Wilson Professor of Business Administration presso Harvard Business School;
  • Pierre Dillenbourg, co-founder and President Swiss EdTech Collider and Full Professor all’Ecole polytechnique fedérale de Lausanne;
  • Paolo Benanti, professore dell’Università Pontificia Gregoriana ed esperto di etica dell’intelligenza artificiale.
  • Tra gli ospiti previsti ci sono anche:
  • Guido Scorza, membro dell’Autorità per la protezione dei dati personali;
  • Benedetto Levi, Amministratore delegato di Iliad;
  • Andrea Attanà, Learning and Engagement Solution di Linkedin;
  • Francesca Lanzara, Large Enterprise Account Director di Linkedin;
  • Gianfranco Chimirri, Chief People Officer di SACE;
  • Antonio Frezza, Chief Marketing & Sales PMI Officer di SACE;
  • Alberto Valenza, Direttore HR di Aeroporti di Roma;
  • Ersilia Vaudo Scarpetta, Chief Diversity Officer di Esa;
  • Susanna Sancassani, Managing Director di METID – Politecnico di Milano;
  • Nicola Gatti, Professore ordinario in Computer Science and Artificial Intelligence al Politecnico di Milano;
  • Fabio Vaccarono, Chairman and Chief Executive Officer di Multiversity;
  • Stefano Bellasio, Ceo e co-founder di Anthropos Inc.;
  • Andrea Gnesutta, Head of Integrated Portfolio Strategy di Roche Italia;
  • Alfonsina Russo, Direttore del Parco archeologico del Colosseo.

Edutech Challenges vedrà la partecipazione di grandi aziende italiane ed europee che hanno scelto di essere partner di quello che è il più importante appuntamento del settore a livello nazionale ed europeo: A2A Life Company, Aeroporti di Roma, Cisco, Coverflex, EIT Digital, iliad, Intesa Sanpaolo, Microsoft, Multiversity group, Roche e SACE.

L’evento vanta la collaborazione scientifica del Politecnico di Milano, di Hyper Island e di EdTech Italia. In particolare, con METID – la Task Force Metodi e Tecnologie Innovative per la Didattica del Politecnico di Milano, si è dato vita ad una indagine sull’impatto dell’AI nelle pratiche di upskilling e reskilling i cui risultati, di cui sopra è offerta una breve anticipazione, costituiranno un punto di partenza per la colazione di lavoro esclusiva e interattiva con relatori e ospiti esperti che aprirà la giornata di lavori di venerdì 27 ottobre.

Articoli correlati

Articolo 1 di 2