AI GENERATIVA

ChatGPT: OpenAI regala la guida per affinare i prompt e ottenere risultati migliori



Indirizzo copiato

Pubblicata nella sezione documentazione del sito web, la guida di prompt engineering condivide tattiche e suggerimenti da utilizzare per ottenere risultati migliori da modelli linguistici di grandi dimensioni come GPT-4. Gli utenti possono anche esplorare vari esempi di prompt per ottenere il meglio dagli input

Pubblicato il 20 dic 2023



prompt OpenAI

Quando si utilizzano strumenti di intelligenza artificiale come ChatGPT, il giusto suggerimento consente di ottenere i migliori risultati. OpenAI regala una guida su come migliorare le richieste. Pubblicata in sordina nella sezione documentazione del suo sito web, la guida di prompt engineering condivide tattiche e suggerimenti da utilizzare per ottenere risultati migliori da modelli linguistici di grandi dimensioni come GPT-4.

OpenAI offre sei fasi, e i creatori di ChatGPT aggiungono che alcuni dei metodi possono essere combinati “per ottenere un effetto maggiore”.

Gli utenti possono anche esplorare vari esempi di prompt per ottenere il meglio dai loro input.

Le tattiche della nuova guida all’ingegnerizzazione dei prompt di OpenAI possono lavorare in tandem con il Cookbook di OpenAI, che contiene esempi di codice e link a risorse di terze parti su guide e strumenti di prompting, oltre a video corsi.

Nell’elenco, a sinistra i prompt inesatti (Worse), a destra (Better) quelli che ottengono i migliori risultati.
  • Scrivere istruzioni chiare

OpenAI ha dichiarato che gli input richiedono agli utenti di essere specifici sulle loro esigenze. Volete risposte brevi? Ditelo. Se volete risposte meno semplicistiche, chiedete di scrivere a livello di esperti. L’uso delle parole permetterà a un sistema come ChatGPT di sapere esattamente cosa volete.

Ecco alcuni suggerimenti di OpenAI per migliorare la chiarezza dei messaggi:

  • Includete i dettagli nella domanda per ottenere risposte più pertinenti.
  • Chiedere al modello di adottare una persona
  • Utilizzare i delimitatori per indicare chiaramente le parti distinte dell’input.
  • Specificare i passaggi necessari per completare un’attività
  • Fornire esempi
  • Specificare la lunghezza desiderata dell’uscita.
  • Fornire un testo di riferimento

Sistemi come ChatGPT di OpenAI sono buoni, ma non significa che siano perfetti. Anche i modelli più potenti a volte restituiscono risposte false. Secondo la guida di OpenAI, questo accade soprattutto quando ai sistemi vengono chiesti argomenti esoterici o citazioni e URL.

I creatori di ChatGPT sostengono che fornendo testi di riferimento si possono ottenere meno falsità nei risultati. A tal fine, OpenAI suggerisce di istruire il modello a rispondere utilizzando un testo di riferimento o con citazioni da un testo di riferimento.

  • Suddividere le attività complesse in sotto-attività più semplici

Invece di caricare un documento su ChatGPT e chiedergli di fare tutto in una volta, la guida di OpenAI suggerisce che si possono ottenere risultati migliori suddividendo i risultati desiderati.

Ad esempio, invece di caricare un report e chiedere al chatbot di riassumerlo interamente, suddividete i riassunti in sezioni e poi utilizzate questi output multipli per creare un report completo e più dettagliato.

OpenAI suggerisce anche di utilizzare la classificazione delle intenzioni per identificare le istruzioni più rilevanti.

  • Dare al modello il tempo di “pensare”

Il quarto suggerimento di OpenAI per migliorare i risultati è semplicemente quello di avere pazienza. La guida ai suggerimenti suggerisce che i modelli commettono più errori di ragionamento “quando cercano di rispondere subito, invece di prendersi il tempo per elaborare una risposta”.

I modi per migliorare questo aspetto suggeriti da OpenAI includono l’istruzione al modello di lavorare sulla soluzione a una domanda prima di giungere a una conclusione o l’uso di una sequenza di domande per nascondere il processo di ragionamento del modello. Gli utenti potrebbero anche chiedere al modello di ripetere il compito, assicurandosi che non abbia tralasciato nulla nei passaggi precedenti.

prompt chatGPT
  • Utilizzare strumenti esterni

I modelli come ChatGPT sono validi solo quanto i modelli sottostanti. Tuttavia, molti sistemi possono essere combinati con strumenti esterni per migliorare i risultati. Dal maggio 2023, ChatGPT, per esempio, ha avuto accesso a una miriade di plugin, con gli utenti in grado di trovare ottimi ristoranti utilizzando OpenTable o di pianificare la loro prossima vacanza con l’estensione Kayak.

La guida al prompt di OpenAI dice che i plugin o gli strumenti esterni generati possono “compensare le debolezze del modello”.

Code Interpreter di OpenAI, ad esempio, può migliorare le capacità matematiche e di generazione di codici di ChatGPT.

“Se un compito può essere svolto in modo più affidabile o efficiente da uno strumento piuttosto che da un modello linguistico, scaricatelo per ottenere il meglio da entrambi”, si legge nella guida di OpenAI.

OpenAI suggerisce di utilizzare la ricerca basata sugli embeddings per implementare un efficiente recupero della conoscenza o di utilizzare l’esecuzione di codice per eseguire calcoli più accurati.

Immagine: OpenAI
  • I cambiamenti del test sono sistematici

OpenAI suggerisce agli utenti di eseguire valutazioni sui modelli che stanno utilizzando per vedere se il sistema darà loro i risultati desiderati. I creatori di ChatGPT suggeriscono agli utenti di condurre test come chiedere al loro modello una serie di scenari o domande diverse per mettere alla prova la loro AI, assicurandosi che si comporti bene.

Articoli correlati

Articolo 1 di 2