news

Boom dell’AI Gen in Asia e Oceania, preferite le soluzioni locali



Indirizzo copiato

Secondo un recente rapporto di Omdia, le aziende in Asia e Oceania stanno preferendo soluzioni locali di intelligenza artificiale generativa rispetto ai modelli occidentali. La spesa per il software di AI Gen in queste regioni supererà i 18 miliardi di dollari entro il 2028

Pubblicato il 18 apr 2024



ai generativa Cina

Intelligenza artificiale generativa in Asia e Oceania, crescita record alimentata dalle soluzioni locali. Un recente rapporto di Omdia suggerisce che le aziende in Asia e Oceania stanno abbandonando i modelli di intelligenza artificiale occidentali a favore di approcci locali su misura. La spesa per il software di intelligenza artificiale generativa in Asia e Oceania supererà i 18 miliardi di dollari entro il 2028, poiché le aziende adottano sempre più soluzioni locali.

Generative AI in Asia e Oceania

Il report 2024 Generative AI in Asia and Oceania di Omdia ha esaminato le tendenze regionali dei fornitori tecnologici che sviluppano o implementano grandi modelli linguistici. La ricerca ha scoperto che il fatturato totale del software per l’intelligenza artificiale generativa crescerà fino a raggiungere i 18,3 miliardi di dollari con un tasso di crescita annuo composto (CAGR) del 53%. I fornitori tecnologici stanno alimentando questa crescita costruendo e implementando i loro sistemi locali, secondo quanto riportato da Omdia.

Il rapporto suggerisce che le soluzioni software per l’intelligenza artificiale generativa focalizzate sulle lingue e sui valori occidentali potrebbero non essere adatte alle lingue, alle culture e ai casi d’uso locali. Le aziende stanno invece cercando di costruire le proprie soluzioni per servire meglio i loro utenti.

Tra le aziende che adottano le proprie soluzioni e sviluppano i propri grandi modelli linguistici ci sono le compagnie telefoniche cinesi e sudcoreane come China Mobile e KT.

Credit Omdia

Il rapporto evidenzia anche gli sforzi dei fornitori in India e Singapore, tra cui Tech Mahindra e AI Singapore, che stanno sviluppando grandi modelli linguistici che supportano gli utenti locali. “L’Asia e l’Oceania vantano alcuni dei fornitori più ambiziosi nell’industria dell’IA che costruiscono soluzioni full-stack”, ha dichiarato Lian Jye Su, capo analista dell’intelligenza applicata presso Omdia. “Aziende come Alibaba, Baidu, Huawei, Tencent, SK Telecom e KT stanno sviluppando chip AI proprietari per il cloud, infrastrutture, framework, servizi e soluzioni con la visione di creare prodotti e servizi GenAI completamente differenziati adattati ai contesti regionali”.

Il settore più grande per il software di intelligenza artificiale generativa in Asia e Oceania è orientato al consumatore. Il rapporto di Omdia ha scoperto che la maggior parte delle aziende che costruiscono e implementano soluzioni di intelligenza artificiale generativa sono impegnate nel business del consumo, con il settore consumer previsto come il maggior contributore al fatturato.

Altri settori trainanti includono media ed entertainment – fornendo sistemi per servizi di streaming e pubblicità – e il settore dei servizi alle imprese dove l’AI generativa può fornire automazione, inclusi assistenti virtuali e generazione automatica di report. I 10 principali casi d’uso identificati da Omdia per l’Asia e l’Oceania sono focalizzati su casi d’uso legati alla voce e alla visione. Riconoscimento vocale e del linguaggio, assistenti virtuali e assistenti vocali rappresentano tre dei quattro casi d’uso più popolari.

Credit: Omdia

Conclusioni

Il rapporto suggerisce che i fornitori e gli utenti finali in Asia e Oceania dovrebbero lavorare insieme per identificare nuove opportunità di reddito per il software di intelligenza artificiale generativa. “Infine, ci aspettiamo che l’enfasi sulla localizzazione dell’IA generativa e sulla sovranità dei dati porti alla sovranità dell’AI.

L’Asia e l’Oceania ora comprendono il cambiamento di paradigma portato dall’intelligenza artificiale generativa e hanno iniziato a promuovere lo sviluppo dell’AI generativa che è pienamente allineato con l’identità, le caratteristiche e le esigenze di un paese”, ha detto Su. “Di conseguenza, i governi devono lavorare a stretto contatto con i fornitori di tecnologia AI generativa e gli utenti finali per costruire l’infrastruttura locale dell’AI e l’ecosistema”.

Articoli correlati

Articolo 1 di 3