Nanotecnologie e le nuove frontiere della robotica: arriva il robot fatto di DNA mosso da remoto

  1. Home
  2. Robotica
  3. Nanotecnologie e le nuove frontiere della robotica: arriva il robot fatto di DNA mosso da remoto

Un altro importante passo avanti nel mondo delle nanotecnologie e della robotica miniaturizzata. Arrivano robot che grazie a strutture di DNA permetteranno presto di agire direttamente su atomi e molecole

 

Visionari Ad Astra Federico PistonoUn nuovo articolo tradotto da Visionari offre ai lettori di AI4Business una vista sulle nuove frontiere delle nanotecnologie e della robotica miniaturizzata grazie al recente articolo apparso su Science che parla di un robot completamente fatto di DNA e mosso da remoto

 

Origami di DNA sono stati utilizzati per costruire molte cose su scala nanometrica — da minuscole ciambelle, agli orsacchiotti, ma anche una mini-Gioconda.

Ma realizzare una forma tridimensionale non è come costruire una macchina o un robot. Ora, gli scienziati hanno dimostrato di poter controllare un braccio di DNA su scala nanometrica dall’esterno.

La tecnica si basa sulla naturale carica negativa del DNA. In questo setup (che è praticamente tutto DNA), il braccio di 25 nanometri è composto da eliche di DNA a doppio filamento piuttosto rigido. È collegato a una piccola piattaforma di DNA attraverso un singolo filamento flessibile di DNA. I ricercatori hanno applicato una carica al sistema per spostare il braccio e potrebbero seguirne la posizione utilizzando segnali fluorescenti captati al microscopio.

WHITEPAPER
Come l'AI può rendere più performante ed efficace una strategia di Marketing?
CRM
Intelligenza Artificiale

In alcuni esperimenti, il movimento del braccio è stato fermato da brevi fili di DNA che sporgevano perpendicolarmente dalla piattaforma. Il braccio poteva muoversi solo se la carica lo spingeva a lasciar andare questi fili complementari e solo in posizioni assegnate. Questo ha dimostrato che ilbraccio potrebbe non solo girare intorno, ma potrebbe anche essere guidato a punti specifici, il team riporta in Science.

E quando si è spostato, si è mosso rapidamente: ogni cambiamento di posizione ha richiesto solo qualche millesimo di secondo — 1 milione di volte più veloce rispetto alle precedenti nanotecnologie del DNA. Questo movimento controllato di un robot a scala nanometrica può essere combinato con altre tecnologie che permettono al DNA di raccogliere e rilasciare molecole, aprendo la porta ai materiali di stampa 3D dell’atomo.

Inoltre, una serie di questi bracci potrebbe essere controllata a distanza per la produzione di farmaci, come un impianto robotizzato su scala nanometrica per l’industria farmaceutica.

Qui il video che mostra il nuovo nano-braccio di DNA

Watch a robot made of DNA swing its arm

 

*VISIONARI è un’associazione non-profit che promuove l’utilizzo responsabile di scienza e tecnologia per il miglioramento della società. Per diventare socio, partecipare ad eventi e attività, fare una donazione, visitare il sito: https://visionari.org

 

FacebookTwitterLinkedIn