News

ChatGPT per la gestione dei portafogli finanziari

La soluzione è stata sviluppata da MDOTM, azienda italo-britannica, che ha inserito il chatbot di OpenAi nella sua piattaforma Sphere

Pubblicato il 18 Mag 2023

ChatGPT: quale impatto su business e società

ChatGPT per gli strumenti dedicati ai gestori per analizzare e comprendere l’impatto dei fattori di rischio sull’esposizione e il posizionamento dei portafogli. È la soluzione realizzata da MDOTM, società attiva nello sviluppo di soluzioni di investimento con AI per investitori istituzionali, che ha integrato il chatbot di OpenAI in Sphere, la piattaforma di investimento proprietaria della Fintech.

Sphere è una piattaforma no-code che sfrutta l’AI proprietaria di MDOTM per fornire input di investimento oggettivi e gestire portafogli e mandati. Disponibile tramite piattaforma o integrabile via API, Sphere consente a gestori di portafoglio e wealth manager di adottare l’AI nel proprio processo d’investimento attraverso strumenti di analisi dati avanzati, creazione di market view personalizzate e portafogli d’investimento adattivi.

L’integrazione sfrutterà i dati e gli indicatori proprietari elaborati da Sphere per produrre analisi e commenti personalizzati di ogni portafoglio.

L’80% dei gestori è favorevole all’AI nel processo d’investimento (CFA Institute)

Secondo le indagini del CFA Institute, la spiegabilità dell’AI (i.e. Explainable AI) è in cima alle priorità delle società di gestione e wealth manager con oltre l’80% dei gestori favorevole a introdurre strumenti di AI nel processo d’investimento entro il 2023.

Tommaso Migliore

“L’integrazione di ChatGPT all’interno di Sphere è un ulteriore passo in avanti per portare ai gestori di portafoglio la migliore piattaforma per creare portafogli e prendere decisioni d’investimento”, ha commentato Tommaso Migliore, CEO e co-founder di MDOTM. “Queste nuove funzionalità – che sfruttano appieno gli indicatori proprietari e la profondità di analisi di Sphere – permetteranno ai nostri clienti di avere sempre sotto controllo i driver di rischio-rendimento, gestendo con un nuovo livello di precisione il posizionamento di portafoglio e i premi al rischio”.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 4