applicazioni

Assistenti email: 6 soluzioni per massimizzare la produttività



Indirizzo copiato

Un’analisi approfondita delle migliori soluzioni per il 2024 di assistenti email basate su intelligenza artificiale che possono aiutare a rendere le email più efficaci in modo semplice

Pubblicato il 14 mag 2024



email

L’intelligenza artificiale si è affermata come uno strumento potente per gestire le email in modo più efficace. Gli assistenti email basati su AI possono ottimizzare i flussi di lavoro, alleviare i colli di bottiglia e fornire suggerimenti per migliorare la produttività. Presentiamo i 6 migliori assistenti email basati su intelligenza artificiale per incrementare la produttività.

Cosa possono fare gli assistenti AI per le email

Le email efficaci trasmettono informazioni in modo chiaro e conciso, risparmiando tempo ed energie sia al mittente che al destinatario. Le email efficaci tengono anche conto delle norme di comunicazione e dell’etichetta. Cosa può fare l’AI nelle email? Gli strumenti di posta elettronica basati su AI possono aiutare a scrivere email chiare, rapide e avvincenti con facilità. Possono anche aiutare i team di vendita a perfezionare le loro linee oggetto per catturare l’attenzione, e i professionisti che sperano di setacciare le loro caselle di posta in modo più efficiente. Gli assistenti AI possono persino adattarsi a toni diversi.

I sei migliori assistenti AI per email del 2024

Ecco più potenti assistenti AI del 2024, che possono aiutare a rendere le email più efficaci.

1. Superhuman

Superhuman ha rivoluzionato il modo in cui vengono gestite le email con un assistente AI che può scrivere, modificare, riassumere, rispondere e altro ancora. Tutto nello stile e tono personali.

Ecco alcune delle funzionalità dell’AI di Superhuman:

• Riassunto automatico: mostra un riassunto di una riga sopra ogni conversazione. Aggiorna istantaneamente con l’arrivo di nuove email, per vedere più dettagli basta cliccare su Espandi.

• Risposta istantanea: permette di svegliarsi con una bozza di risposta per ogni email nella casella di posta. Poi possiamo semplicemente modificarla e inviarla – a volte senza nemmeno bisogno di modificarla.

• Composizione: con l’AI permette di scrivere più velocemente che mai. Basta appuntare alcune frasi e l’AI le trasformerà in una email completa, ma che sembra scritta da noi. L’AI di Superhuman corrisponde alla voce e al tono delle email che abbiamo già inviato, applicandoli a tutto ciò che crea.

• Autocorrezione: con l’autocorrezione si può digitare alla velocità del pensiero. L’autocorrezione basata su AI di Superhuman cattura gli errori mentre scriviamo – caratteri extra, caratteri mancanti, caratteri trasposti, punteggiatura mancante, maiuscole errate – solo per citarne alcuni.

2. Shortwave

La funzione di ricerca nella casella di posta di Shortwave è in grado di aiutare a ordinare anni di conversazioni via email con semplici richieste all’assistente AI. Con l’integrazione del Calendario Google si è in grado di programmare riunioni con un semplice comando testuale. Nel complesso, questo assistente è una solida opzione per coloro che cercano di sfruttare al meglio la loro casella di posta e raggiungere lo zero inbox.

3. Grammarly

Sebbene sia principalmente noto come assistente grammaticale e redazionale, lo strumento email basato su AI di Grammarly aiuta gli utenti a scrivere email chiare, concise e professionali offrendo suggerimenti per lo stile, il tono e la leggibilità. Il punto forte di Grammarly è fornire email ben scritte, concise e che seguono le regole standard di grammatica e ortografia.

4. Microsoft Copilot Pro

Copilot è uno strumento robusto per gli utenti di Outlook con accesso al modello ChatGPT 4 di Open AI. Copilot Pro ha tre funzionalità chiave. La prima è il coaching via email, dove l’AI analizza la email e fornisce spunti per migliorare l’email già scritta. Successivamente c’è uno strumento di riassunto, che può riassumere i thread delle email. Infine, lo strumento di composizione del messaggio è una solida opzione per aiutare a scrivere le email.

5. Sanebox

Sanebox è uno strumento meno completo che lavora in background e, dopo l’installazione, non richiede molta attenzione. Sanebox promette di pulire a fondo la casella di posta, rimuovendo spam ed email non importanti, e creando categorie per le email in tutta la casella di posta.

6. Mailbutler

Se il nostro bisogno più grande è una migliore gestione dei contatti, Mailbutler è una buona opzione. Questo strumento può estrarre informazioni sui contatti dalle firme delle email e può estrarre compiti dalle email, creando un elenco nella barra laterale da gestire. Ciascuno di questi assistenti email basati su AI offre capacità uniche adatte a diverse esigenze e preferenze. Che si stia dando priorità all’organizzazione delle email, migliorando le competenze di scrittura o migliorando la collaborazione di squadra, c’è un assistente AI adatto per ottimizzare ogni aspetto della comunicazione e della produttività via email.

Conclusioni

Siamo solo all’inizio, ma gli assistenti email basati su AI hanno già rivoluzionato il modo in cui individui e aziende gestiscono la comunicazione via email, offrendo funzionalità intelligenti che migliorano l’efficienza, l’organizzazione e la collaborazione.

Articoli correlati

Articolo 1 di 4