News

AI responsabile: negli Usa nasce gruppo di esperti per aiutare le aziende

L'Institute for Experiential AI Ethics Board (AIEB), guidato dalla Northeastern University, aiuterà le organizzazioni con un piccolo team multidisciplinare di esperti incaricato di determinare se un sistema può proporre questioni etiche [...]
Pierluigi Sandonnini

giornalista

Ai etico
  1. Home
  2. Intelligenza Artificiale
  3. AI responsabile: negli Usa nasce gruppo di esperti per aiutare le aziende

Nasce negli Usa è un nuovo comitato etico indipendente per l’AI allo scopo di aiutare le organizzazioni a sviluppare e implementare l’intelligenza artificiale in modo responsabile.

L’Institute for Experiential AI Ethics Board (AIEB), guidato dalla Northeastern University, aiuterà le organizzazioni con un piccolo team multidisciplinare di esperti incaricato di determinare se un sistema può proporre questioni etiche.

Usama Fayyad, Executive Director
AIEB

L’ex Chief data officer di Barclays Bank, Usama Fayyad è il direttore dell’Istituto, mentre i professori della Northeastern Uni, Ricardo Baeza-Yates e Cansu Canca, fungono da co-presidenti.

L’Istituto lavorerà anche per sviluppare soluzioni di intelligenza artificiale incentrate sull’uomo che sfruttino la tecnologia delle macchine per estendere l’intelligenza umana.

 

 

 

A Message from our Director

Video EAI

WHITEPAPER
Sanità: quali le applicazioni di AI in radiologia, oncologia e cardiologia?
Intelligenza Artificiale
Sanità

Il gruppo indipendente mira a “soddisfare la crescente domanda di guida etica in modo professionale ed efficiente”, si legge in un annuncio.

“L’uso di strumenti abilitati all’intelligenza artificiale nel settore sanitario e oltre richiede una profonda comprensione delle potenziali conseguenze”, ha affermato Tamiko Eto, membro del gruppo di esperti AIEB e responsabile della conformità della ricerca presso Kaiser Permanente. “Qualsiasi implementazione deve essere valutata nel contesto di pregiudizi, privacy, equità, diversità e una varietà di altri fattori, con il contributo di più gruppi con competenze specifiche del contesto”.

Il nucleo del gruppo di esperti dell’AIEB è composto da membri della facoltà della Northeastern University, anche se sono presenti esperti di Slim.ai, Mayo Clinic, Harvard University e MIT.

AI etica

Fonte: The Institute for Experiential AI

Anche l’Università di Cambridge ha creato un centro di ricerca sull’AI etico

Il lancio di AIEB arriva dopo che l’Università di Cambridge ha creato un centro di ricerca dedicato all’AI progettato per promuovere tecnologie AI “eticamente sane”. Il Centre for Human-Inspired Artificial Intelligence (CHIA) tenterà di indagare su come l’intelligenza umana e quella delle macchine possano essere combinate nelle tecnologie che meglio contribuiscono al progresso sociale e globale.

L’implementazione dell’uso etico dell’AI è un importante argomento del settore. Per fare un esempio recente, Microsoft ha deciso di impedire agli utenti della sua tecnologia di riconoscimento facciale di utilizzarla per dedurre attributi come età e sesso.

Ma tali azioni sono rare, con l’autoregolamentazione sulle implementazioni di AI, il che significa che alcune aziende sono riluttanti ad adottare un’AI trasparente quando non sono legalmente obbligate a farlo.

 

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn