AI Intelligenza Artificiale e Realtà Aumentata, dove investono i chip-makers?
21 settembre 2018
FacebookTwitterLinkedIn

Intelligenza Artificiale e Realtà Aumentata, ecco dove stanno investendo i produttori di chip e schede grafiche – Infografica

Marco Maria Lorusso

Intelligenza Artificiale e Realtà Aumentata: come, dove e su quali scommesse stanno puntando i produttori di Chip e schede grafiche? Una preziosa analisi con infografica per capire in che direzione si stanno muovendo processori e schede grafiche per supportare la rivoluzione AI. Da Nvidia a Intel passando per Samsung, AMD e altro ancora

 

Intelligenza Artificiale (IA), Realtà Aumentata e Virtuale, chatbot… rivoluzioni vere, concrete, ormai tangibili che hanno alla base un denominatore comune ormai chiaro: i dati e la capacità di elaborarli in tempo reale come e meglio di sempre. Una capacità che ha proprio nell’hardware di nuova generazione, nei processori, nei chip e nelle schede grafiche le sue fondamenta più solide e insostituibili. Ecco perché diventa particolarmente interessante la ricerca recentemente sviluppata dai ricercatori di CBInsights. Una preziosa analisi del mercato dei chip e delle schede grafiche, dei sui protagonisti e degli investimenti in tema di Intelligenza Artificiale, Realtà Aumentata e anche IoT.

Tutta una questione di chip

I recenti sviluppi nell’industria dei semiconduttori – spiegano da CBInsights – hanno trasmesso al mercato segnali spesso discordanti. Le storie legate alla scarsa attualità della legge di Moore sono diventate comuni ma, allo stesso tempo, molti analisti affermano che invece, grazie all’ultima generazione di chip portati sul mercato (in particolare la più recente tecnologia Intel a 10 nanometri) dimostra che la legge di Moore è ancora viva e vegeta.
Nel frattempo, la vasta applicazione dell’hardware grafico in ambito Intelligenza Artificiale ha soffiato un fortissimo vento nelle vele dei produttori di schede grafiche, NVIDIA su tutti: le azioni della società sono state le azioni migliori nel corso dell’ultimo anno.
Anche e soprattutto per questo, CB Insights, attraverso il suo Business Social Graph, ha deciso di andare a fondo sugli investimenti che i produttori di Chip e GPU (schede grafiche) stanno spingendo in ambito IA e Realtà aumentata, mostrando come sono collegati i principali investitori e le aziende target.

Intelligenza Artificiale e Realtà Aumentata, dove investe l’hardware

In particolare, nella ricerca di CB Insights, sono state analizzare le attività di investimento e acquisizione di 17 società:

Intel e Intel Capital
Samsung e Samsung Ventures
Qualcomm & Qualcomm Ventures
NVIDIA e NVIDIA GPU Ventures
BRACCIO
AMD Ventures
Taiwan Semiconductor
Broadcom (fka Avago Technologies)
SK Hynix
Micron Technology
Texas Instruments
Toshiba
NXP Semiconductors
MediaTek & MediaTek Ventures
Analog Devices
NEC Corporation
Microsemi

 

 

«Abbiamo incluso i più importanti fornitori di circuiti integrati (da GPU e ASIC a SoC e CPU), comprese tutte le 10 maggiori aziende di semiconduttori in termini di vendite. Sono incluse nell’analisi anche 7 società di chip che abbiamo identificato come attivi nei mercati privati, tra cui NVIDIA, AMD e ARM».

Hardware vendor: le mosse principali

Numeri e grafica alla mano, secondo gli esperti di CB Insights, Intel Capital è di gran lunga l’azienda più attiva, con 168 operazioni dal 2015 (non sono comprese le 15 M&A da parte di Intel). Subito dietro c’è Qualcomm Ventures, con 147 operazioni, seguita da Samsung Ventures con 56.

Oltre 79 operazioni e accordi sono andate in direzione di aziende in ambito IoT – che è prevedibile, data la rilevanza di chip di piccole dimensioni l’ embedded computing (ovvero per tutta l’IT collegata ai sensori chiamati a far comunicare macchine e macchine). Tra le startup che hanno ricevuto il supporto di produttori di Chip ci sono 3D Robotics, Airware e Ring. È interessante notare che 15 di queste offerte sono andate a società impegnate sul mercato dei droni, come YUNEEC, Swift Navigation e Skydio.

Dove hanno investito i big dei processori

Le aziende attive sul mercato della Realtà Aumentata e Realtà Virtuale hanno inoltre attirato una buona quota di investimenti da parte dei produttori di chi: 25 offerte ad aziende come Magic Leap, Lytro e Eyefluence hanno coinvolto almeno uno dei protagonisti del mondo dei processori.

Un totale di 50 offerte è andato alle aziende AI Intelligenza Artificiale molte delle quali erano impegnate in ambito gaming. Alcuni interessanti investimenti sono andati ovviamente a società impegnate nel mondo delle self driving cars come Drive.ai (sostenuta da NVIDIA GPU Ventures), insieme a Xevo e AEYE (entrambi supportati da Intel Capital).
Intel Capital ha inoltre investito nella piattaforma di Realtà Aumentata e Realtà Virtuale V-Series di Voke, prima che il suo “corporate partner” acquisisse Voke alla fine del 2016.

 

FacebookTwitterLinkedIn

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi