NEWS

Il governo spagnolo sigla un accordo sull’AI con IBM



Indirizzo copiato

L’iniziativa mira a sviluppare rilevanti modelli di AI in lingua spagnola a livello globale, incentivando investimenti sia economici che tecnologici. Sottoscritto anche un Protocollo d’Intesa in cinque punti

Pubblicato il 22 apr 2024



Government_of_Spain_2

Il governo spagnolo e IBM uniscono le forze per promuovere la strategia nazionale sull’intelligenza artificiale e sviluppare i più rilevanti modelli di AI in lingua spagnola a livello globale. Una partnership strategica destinata a potenziare gli sforzi spagnoli nell’ambito dell’AI aperta ed etica, incentivando investimenti sia economici che tecnologici.

Sviluppare foundation model nativi in lingua spagnola

L’accordo è stato siglato dal Primo Ministro, Pedro Sánchez, e dal Senior Vice President di IBM nonché Direttore di IBM Research, e permetterà lo sviluppo di foundation model per l’intelligenza artificiale nativi in lingua spagnola e nelle lingue co-ufficiali. Durante la riunione, alla quale hanno partecipato anche José Luis Escrivá, Ministro per la Trasformazione Digitale e la Funzione Pubblica, Manuel de la Rocha, direttore dell’Ufficio per gli Affari Economici della Presidenza del Governo, e Horacio Morell, presidente di IBM Spagna, Portogallo, Grecia e Israele; sono state discusse le sfide e le iniziative emergenti nel settore dell’intelligenza artificiale e del supercomputing.

Successivamente al meeting, il governo spagnolo – rappresentato dal Ministero per la Trasformazione Digitale e la Funzione Pubblica – e IBM hanno ratificato un Protocollo d’Intesa per rafforzare la loro collaborazione nel campo dell’intelligenza artificiale (IA) e del supercalcolo dell’IA. L’obiettivo è promuovere lo sviluppo e l’applicazione pratica dell’AI generativa aperta, etica e responsabile in Spagna, nonché condividere l’ambizione di creare una suite leader di foundation model che includa sia modelli linguistici di grandi dimensioni (LLM) che modelli linguistici di piccole dimensioni (SLM), competenti nella lingua spagnola e nelle lingue co-ufficiali.

Durante il meeting alla Moncloa, il Primo Ministro ha evidenziato come accordi come questo testimonino l’impegno della Spagna a promuovere un utilizzo etico e responsabile dell’AI, soprattutto nel settore pubblico, con un significativo impatto sulla produttività di vari settori economici e sull’autonomia strategica dell’Europa. Il documento è stato firmato a Madrid da Darío Gil, Senior Vice President e Direttore di IBM Research, e José Luis Escriva, Ministro per la Trasformazione Digitale e la Funzione Pubblica del Governo Spagnolo.

Garantire competitività ed efficienza economica

Grazie al framework open-source di IBM per l’intelligenza artificiale, le community saranno in grado di modellare e arricchire il LLM spagnolo – che includerà anche le lingue co-ufficiali (catalano, basco, galiziano e valenciano) – potenziando così innovazione, trasparenza e sicurezza. Allo stesso tempo si garantirà una posizione di competitività tecnologica e maggiore efficienza economica. La collaborazione riflette inoltre l’obiettivo di sviluppare tecniche basate sull’intelligenza artificiale per accelerare la scoperta, lo sviluppo e la verifica di nuovi materiali al fine di incrementare la sostenibilità della catena del valore dei semiconduttori.

“L’AI ci pone alle soglie di una nuova rivoluzione industriale, che avrà un impatto potenziale molto significativo in termini di aumento della produttività per un gran numero di settori economici e per l’erogazione di servizi pubblici migliori ai nostri cittadini”, ha dichiarato il ministro José Luis Escrivá.

“Il governo spagnolo sta promuovendo uno sviluppo utile ed etico delle opportunità offerte da questa tecnologia. IBM, con la sua esperienza, le sue conoscenze e le sue risorse, è un partner eccellente per accompagnarci nella nostra vision”. “IBM condivide questa vision coraggiosa che accelererà la strategia del governo spagnolo sull’AI ed è orgogliosa di essere il partner nazionale per l’AI della Spagna”, ha dichiarato Darío Gil, IBM SVP e Direttore di IBM Research.

“Faremo leva sugli investimenti di IBM nell’intero stack dell’AI, dall’elaborazione ai modelli, e consentiremo a una community open di sfruttare appieno il potenziale delle tecnologie dell’AI. Insieme, lavoreremo per promuovere l’uso responsabile dell’AI per favorire una crescita sostenibile in Spagna e in tutti i Paesi di lingua spagnola nel mondo.”

Lo spagnolo è la seconda lingua più parlata al mondo (6,2% della popolazione mondiale). Una delle priorità chiave di questo Protocollo d’Intesa è la collaborazione per la creazione di una suite di foundation model, che includa modelli linguistici di grandi dimensioni (LLM) e modelli linguistici di piccole dimensioni (SLM), competenti nella lingua spagnola e nelle lingue co-ufficiali. La realizzazione di modelli interamente progettati in spagnolo migliorerà la sostenibilità dell’AI riducendo le distorsioni e fornendo alternative competitive per l’industria spagnola. Questi modelli saranno affinati utilizzando tecniche avanzate di messa a punto e allineamento, includendo metodi innovativi che promuovano un ecosistema di creatori e costruttori di AI, utilizzando le risorse sviluppate attraverso questa collaborazione.

I recenti progressi nell’AI generativa e nel supercalcolo dell’AI sono estremamente importanti per i governi e le economie che possono ottenere gli aumenti di produttività consentiti da queste tecnologie.

Un Protocollo d’Intesa basato su cinque principi

Il Protocollo d’Intesa si basa su cinque principi:

1. Promuovere lo sviluppo di una suite di foundation model, che includa sia modelli LLM che SLM, competenti nella lingua spagnola e nelle lingue co-ufficiali.

2. Collaborare alla ricerca e allo sviluppo di una piattaforma di AI generativa full stack, che includa un software basato su framework e strumenti open-source e un’infrastruttura che permetta la diversità dell’hardware.

3. Promuovere strategie di AI nazionali e regionali attraverso un approccio cooperativo che promuova un uso responsabile dei modelli di base e della relativa piattaforma di AI generativa. Questo sforzo collaborativo mira a portate benefici al settore pubblico e alle PMI in tutta la Spagna.

4. Promuovere un ecosistema di creatori e costruttori di AI, utilizzando gli asset sviluppati attraverso questa collaborazione, per posizionare la Spagna come leader globale nell’AI.

5. Sviluppare tecniche di AI per accelerare la scoperta, lo sviluppo e la verifica di nuovi materiali così da migliorare la sostenibilità della catena di valore dell’industria dei semiconduttori. Un’ulteriore priorità descritta in questo memorandum è la collaborazione per la ricerca e lo sviluppo della tecnologia AI per le applicazioni di supercomputing.

Note: https://www.exteriores.gob.es/en/Comunicacion/Noticias/Paginas/Noticias/20231030_MINISTERIO06.aspx

Articoli correlati

Articolo 1 di 4