FacebookTwitterLinkedIn

Configuratori di prodotto: caratteristiche funzionali e vantaggi per la vendita di soluzioni complesse

Basati sull’intelligenza artificiale dei sistemi esperti, questi software supportano venditori e clienti nella configurazione di prodotti variabili e nelle scelte di acquisto

Configuratori di prodotto - concept
Arianna Leonardi

L’intelligenza artificiale trova la sua potenza quanto più declinata su tecnologie verticali, con funzioni e finalità specifiche. Nel campo dell’AI, i sistemi esperti riproducono le logiche di ragionamento di persone esperte in una determinata disciplina o campo di attività, prestandosi alla risoluzione di problemi complessi. Ad esempio, possono trovare impiego come configuratori di prodotto, a supporto della vendita di soluzioni con molte variabili (materiali particolari, numero di componenti, combinazioni eccetera ) e possibilità di assetto, progettate per applicazioni critiche o ambienti difficili (come un impianto industriale).

In questo articolo vengono chiarite le caratteristiche e il funzionamento dei configuratori di prodotto, evidenziando i vantaggi (lato azienda e cliente) per la vendita di beni complessi.

Cosa sono i configuratori di prodotto

Come anticipato, i configuratori di prodotto sono software gestionali che permettono agli utilizzatori di strutturare il prodotto migliore per le esigenze specifiche, scegliendo componenti e combinazioni all’interno di cataloghi complessi o variabili.

Si tratta quindi di sistemi esperti ovvero programmi It adeguatamente istruiti e in grado di attivare processi inferenziali per la risoluzione di situazioni complesse, come farebbe un professionista qualificato in una precisa area disciplinare. Nel contesto informatico, il termine inferenza indica la capacità delle tecnologie AI di estrarre evidenze nascoste utili al decision making, partendo da un set di informazioni disponibili e secondo meccanismi di induzione o deduzione tipicamente umani.

Tre sono gli elementi costitutivi di un sistema esperto:

  • la base di conoscenza ovvero il repository dove sono archiviate le regole procedurali per mettere in atto il ragionamento;
  • il motore inferienziale che permette al software di applicare concretamente le indicazioni esplicitate nella knowledge-base;
  • l’interfaccia utente che garantisce l’interazione tra l’utilizzatore umano e il programma, solitamente web-based e semplificata, a volte più sofisticata e integrata con strumenti per il riconoscimento del linguaggio naturale.

I sistemi esperti hanno il merito di accelerare i processi decisionali su problematiche che richiederebbero invece l’intervento di una figura competente sul dominio specifico. Possono essere impiegati quindi con diverse finalità, dalle diagnosi mediche alle previsioni politiche fino al monitoraggio delle situazioni critiche, includendo anche la progettazione e configurazione di prodotti complessi.

A cosa servono i configuratori di prodotto

Tornando nel merito dei configuratori di prodotto, questi software vengono infatti concepiti per assolvere due principali funzioni:

  • ad uso interno all’azienda, possono servire per la progettazione degli impianti secondo architetture e dimensionamenti non predeterminati;
  • ad utilizzo esterno, si trasformano in un efficace strumento di vendita, perché permettono di configurare prodotti esistenti da cataloghi vasti oppure disegnare soluzioni non a listino, grazie alla combinazione dei componenti.

Nel secondo caso, i configuratori di prodotto hanno lo scopo di accorciare il processo di acquisto, mettendo a disposizione del venditore e del cliente uno strumento facile e immediato nell’utilizzo, che permette di semplificare la ricerca, selezione e costruzione della soluzione ottimale. Ovviamente senza la necessità di ricorrere a un esperto in materia ma in modalità self-service, con la possibilità di stimare il prezzo e valutare l’offerta commerciale.

Tipicamente i configuratori di prodotto sono progettati per garantire flessibilità di utilizzo e integrazione con sistemi web, portali b2b e gestionali, fornendo un unico substrato intelligente per i sistemi informativi aziendali.

Si prestano pertanto a tutte le aziende che hanno la necessità di gestire prodotti sofisticati e cataloghi vasti, che richiedono una proposizione commerciale complessa e difficile da trasmettere correttamente al buyer. I configuratori di prodotto possono quindi supportare le attività della forza vendita, nonché le scelte di clienti e partner, sostituendosi alle soluzioni customizzate o ai fogli excel ancora spesso utilizzati per le configurazioni.

Declaro - Myti

 

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi