News

L’AI applicata al cruise control previene gli ingorghi di traffico

Negli Usa, i ricercatori hanno testato un sistema di controllo della velocità di crociera basato sull'intelligenza artificiale allo scopo di risparmiare carburante e facilitare il traffico automobilistico. I risultati sono incoraggianti [...]
  1. Home
  2. News
  3. L’AI applicata al cruise control previene gli ingorghi di traffico

Le auto dotate di cruise control potenziato dall’intelligenza artificiale influenzano la velocità e il comportamento di guida delle auto circostanti, fino a un numero di venti. È la conclusione alla quale sono giunti esperti della Vanderbilt University, UC Berkeley, Temple University e Rutgers University-Camden, riuniti nel consorzio Circles e in collaborazione con Nissan North America e il Dipartimento dei trasporti del Tennessee nell’ambito di un progetto durato cinque giorni.

Circa 100 veicoli Nissan Rogue sono stati dotati di cruise control AI e sono stati guidati lungo un tratto pieno di sensori dell’Interstate 24.

Ebbene, le auto potenziate dall’intelligenza artificiale influenzano la velocità e il comportamento di guida di un massimo di 20 auto circostanti, consentendo di ridurre la congestione del traffico.

Video I-24 Motion

I test sono stati condotti sulla I-24 Motion, recentemente aperta, un banco di prova di quattro miglia a sud-est del centro di Nashville. La strada è dotata di 300 sensori digitali 4K in grado di registrare 260 milioni di miglia di dati all’anno.

Ai cruise control

Rilevamento preliminare del veicolo e del flusso di traffico nella rete di osservazione interstatale I-24 Mobility Technology

WHITEPAPER
Sanità: quali le applicazioni di AI in radiologia, oncologia e cardiologia?
Intelligenza Artificiale
Sanità

“Nella sola giornata del 16 novembre, il sistema ha registrato un totale di 143.010 miglia percorse e 3.780 ore di guida. Il sistema I-24 Motion, combinato con i modelli energetici dei veicoli sviluppati nel progetto Circles, ha fornito una stima del consumo di carburante dell’intero flusso di traffico durante quelle ore.

“Il concetto che stiamo tentando di dimostrare è che sfruttando questo nuovo sistema di traffico per raccogliere dati e stimare il traffico, e applicando la tecnologia di intelligenza artificiale ai sistemi di controllo della velocità di crociera esistenti, possiamo ridurre gli ingorghi e migliorare il risparmio di carburante”, afferma il team Circles.

Nei prossimi mesi il Consorzio analizzerà i dati raccolti sui veicoli dotati di intelligenza artificiale e il loro impatto sul flusso del traffico durante l’esperimento.

 

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn