Tome integra DALL-E nelle opzioni delle sue diapositive interattive

L'iniziativa nasce dal rilascio dell'Api DALL-E da parte di OpenAI. I casi d'uso di Tome vanno oltre le presentazioni per includere portafogli di progettazione, micrositi, recensioni di prodotti e articoli di approfondimento [...]
Tome
  1. Home
  2. News
  3. Tome integra DALL-E nelle opzioni delle sue diapositive interattive

Tome, che si definisce il “nuovo formato di narrazione per il lavoro e le idee”, ha annunciato di avere integrato DALL-E di OpenAI nelle sue opzioni di diapositive flessibili e interattive. Quando OpenAI ha annunciato il rilascio dell’API DALL-E all’inizio di novembre, la startup con sede a San Francisco ha avuto la sua occasione.

“Renderlo parte dell’esperienza di creazione della narrazione è stato davvero naturale”, ha detto il CEO di Tome, Keith Peiris. “Ci è sembrato molto più potente che cercare una foto d’archivio o una clip art: ci sta dando un primo sguardo a come può essere la narrazione generativa”.

Tome, fondata da Peiris e Henri Liriani, ex responsabili dei prodotti Instagram e Facebook, ha raccolto 38 milioni di dollari nel tentativo di modernizzare PowerPoint. La sua offerta, che ha lo scopo di consentire agli utenti di creare presentazioni in pochi minuti – e non ore – offre opzioni di design reattive fluide che si adattano rapidamente a qualsiasi cosa venga aggiunta.

DALL-E è il primo passo per aggiungere la dimensione generativa

Per Peiris, i casi d’uso di Tome vanno ben oltre le presentazioni per includere portafogli di progettazione, micrositi, recensioni di prodotti e articoli di approfondimento.

Tome ha già una varietà di altre integrazioni, tra cui con Figma, Airtable, Framer, Looker e Giphy. Ma l’integrazione DALL-E è considerata il primo passo nel tentativo di aprire una “dimensione completamente nuova” nella narrazione visiva.

“Abbiamo parlato con molti fondatori e narratori usando Tome e hanno detto che spesso la parte più difficile della costruzione di un gruppo di diapositive è trovare una visuale”, afferma Peiris. “Una delle cose più importanti di DALL-E è che è davvero preciso: abbiamo scoperto che per la maggior parte dei nostri utenti, in un paio di tentativi, possono ottenere qualcosa che aiuta a raggiungere il loro punto”.

WHITEPAPER
AZIENDA RETAIL: ecco i 15 motivi per cui hai bisogno dell'Intelligenza Artificiale!
Intelligenza Artificiale
Retail

Immagine: Tome

DALL-E è solo l’inizio dell’aggiunta della dimensione generativa dell’AI a Tome.

“Stiamo lavorando con GPT-3 e la prossima funzionalità che pubblicheremo nelle prossime settimane sarà il riepilogo del testo”, afferma Peiris. “Il motivo per cui siamo così entusiasti è che abbiamo trovato così tante persone che scrivono paragrafi e poi è necessario convertirli e riassumerli e affilarli in elenchi puntati”.

Nel complesso, Peiris ha affermato che oggi “raccontare storie sostanziali richiede più modalità: dati, video, testo, immagini e tabelle”. Ciò rende difficile raccontare una storia avvincente su un’idea.

Tome è ora disponibile al pubblico ed è accessibile tramite desktop o l’app iOS di Tome.

 

FacebookTwitterLinkedIn