News

Quantum computing, la BBC vuole sfruttarlo per l’accesso ai suoi archivi

Il broadcaster inglese si è unito a Quantum Group, un consorzio lanciato dalla Royal Academy of Engineering per utilizzare l’elaborazione quantistica del linguaggio naturale [...]
  1. Home
  2. News
  3. Quantum computing, la BBC vuole sfruttarlo per l’accesso ai suoi archivi

Anche la celebre BBC, British Broadcasting Corporation, rete televisiva inglese, è entrata nella sfera del quantum computing, unendosi a un nuovo consorzio quantistico, Quantum Group, per studiare applicazioni pratiche per l’elaborazione del linguaggio naturale.

Il consorzio è stato lanciato dalla Royal Academy of Engineering per trovare modi per utilizzare l’elaborazione quantistica del linguaggio naturale (QNLP) per supportare attività come la scoperta dei contenuti e il recupero degli archivi.

I ricercatori dell’University College di Londra e della società di calcolo quantistico integrato Quantinuum hanno iniziato a lavorare su una prima versione del problema già 15 anni fa.

La BBC ha un archivio con oltre 15 milioni di articoli, tra cui documenti audio, film e testo, oltre a giocattoli, giochi, merchandising, manufatti e attrezzature storiche, che rappresentano un secolo di documenti storici e culturali.

La BBC sta partecipando allo sforzo di calcolo quantistico per trovare nuovi modi per rappresentare il contenuto in forme leggibili dai computer, per supportare attività come la scoperta e il recupero di archivi.

Quantum BBC

Il calcolo quantistico per l’elaborazione del linguaggio

WHITEPAPER
Come l'AI può rendere più performante ed efficace una strategia di Marketing?
CRM
Intelligenza Artificiale

Il broadcaster inglese ha precedentemente lavorato con Sadrzadeh sull’utilizzo di informazioni multimodali (utilizzando diverse discipline e fonti per fornire risultati utili) per migliorare le raccomandazioni personalizzate.

“Sviluppare il calcolo quantistico in modo che fasce della popolazioni più ampie e diversificate possano trarne beneficio significa guardare attraverso lo spettro temporale alle applicazioni che possono essere rese produttive a breve, medio e lungo termine”, ha affermato il CEO di Quantinuum Ilyas Khan.

“Come parte del nostro lavoro a lungo termine, prevediamo che la vera elaborazione del linguaggio diventerà importante con i processori quantistici fault-tolerant, e il nostro lavoro con la BBC e l’UCL è un passo molto significativo verso la preparazione a sfruttare il quantum computing quando saranno disponibili su larga scala. Quantinuum è leader nei settori in cui opera e questa leadership si basa su collaborazioni profondamente significative come questa”.

Nella loro precedente collaborazione, i ricercatori dell’UCL e del Quantinuum hanno stabilito un modello unificato di significato statistico e compositivo per il linguaggio naturale. Il consorzio mira a prendere i loro risultati accademici e applicarli a livello industriale su larga scala.

 

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn