News

Meta: l’intelligenza artificiale fattore chiave del business per il futuro

Nella conferenza stampa sugli utili del secondo trimestre, Zuckerberg ha dichiarato che la società raddoppierà la percentuale di contenuti che l'AI consiglia agli utenti di Facebook, dal 15% ad almeno il 30% entro la fine del 2023 [...]
Pierluigi Sandonnini

giornalista

Meta AI
  1. Home
  2. News
  3. Meta: l’intelligenza artificiale fattore chiave del business per il futuro

Meta punta sull’AI e sul metaverso come fattori chiave per il futuro dell’azienda, a fronte di un modello di business in via di maturazione, di una maggiore concorrenza e di venti contrari macroeconomici. Nella conferenza stampa sugli utili del secondo trimestre, Zuckerberg ha detto che Meta raddoppierà la percentuale di contenuti che l’AI consiglia agli utenti di Facebook, dal 15% ad almeno il 30% entro la fine del 2023. Attualmente, i feed di notizie sono dominati da ciò che gli utenti stessi pubblicano.

Le piattaforme di social media dell’azienda – Facebook, Instagram, WhatsApp – utilizzano l’intelligenza artificiale per migliorare i motori di raccomandazione dei contenuti, perfezionare le metriche di misurazione, migliorare la creatività e gli strumenti di targeting per inserzionisti e utenti, tra gli altri.

metaverso
Mark Zuckerberg

“I progressi nell’intelligenza artificiale ci consentono di pubblicare annunci personalizzati migliori utilizzando meno dati. Alimentare la messaggistica automatizzata e gli strumenti di creazione che consentono alle aziende di eseguire campagne più performanti “, ha affermato Zuckerberg.

Il motore di raccomandazione di Meta sarà diverso da quelli dei concorrenti: non includerà solo video in forma breve, ma anche testo, link, foto, contenuti condivisi in gruppi e discussioni nei commenti. Meta utilizzerà l’intelligenza artificiale per “decomprimere” il significato di ciò di cui tratta un post e curare le esperienze per gli utenti. Questo è “unico” e “creerà molto valore”, ha continuato Zuckerberg.

AI e apprendimento automatico al centro delle attività di Meta

Il COO Sheryl Sandberg, che si dimetterà in autunno, ha aggiunto che l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico sono una “parte davvero importante del modo in cui miglioriamo il posizionamento e le capacità di misurazione dei nostri annunci. L’intelligenza artificiale è una parte importante anche del modo in cui continuiamo a far crescere la monetizzazione dei video”.

WHITEPAPER
AZIENDA RETAIL: ecco i 15 motivi per cui hai bisogno dell'Intelligenza Artificiale!
Intelligenza Artificiale
Retail

L’attenzione sull’AI arriva quando Meta ha registrato il suo primo calo delle entrate anno su anno: 1% a 28,8 miliardi di dollari nel secondo trimestre, comprese le fluttuazioni dei cambi di valuta. A valuta costante, i ricavi sono aumentati del 3%, ma sono comunque scesi al di sotto delle aspettative di Wall Street. L’utile netto è diminuito del 36% a 6,7 miliardi di dollari (2,46 dollari per azione). Gli utenti attivi mensili di Facebook sono aumentati dell’1% a 2,93 miliardi dal 2021, ma sono leggermente diminuiti sequenzialmente.

Meta ha anche annunciato che il CFO David Wehner diventerà Chief strategy officer a partire da novembre, mentre Susan Li, attualmente vice president of finance, sarà il nuovo CFO.

I maggiori investimenti di Meta nell’AI hanno portato il suo team di ricerca a sviluppare una serie di modelli linguistici di recente, che coprono tutto, dal ripiegamento delle proteine alla modifica delle pagine di Wikipedia. Il più recente di questi è ESMFold, un modello progettato per rivaleggiare con AlphaFold di DeepMind nel prevedere con precisione le strutture proteiche.

I ricercatori di Meta e dell’Università del Texas (Austin) hanno pubblicato anche tre modelli di intelligenza artificiale open source per la comprensione audiovisiva del linguaggio e dei suoni umani nei video. I modelli sono progettati per migliorare l’acustica per esperienze di realtà aumentata.

 

FacebookTwitterLinkedIn
FacebookTwitterLinkedIn